Expo Milano 2015 American pavilion

Expo Milano 2015 è ormai alle porte. Dal 1° maggio al 31 ottobre, 145 nazioni del mondo saranno rappresentate dai propri padiglioni all’interno di un evento colossale già solo a partire dalle proporzioni fisiche: 200 ettari di strutture tutte dedicate a cibo e nutrizione.
Cominceremo col raccontarvi qualcosa del padiglione degli Stati Uniti. L’opera è stata realizzata da un prestigioso studio di New York, nella persona dell’architetto James Biber, e si intitola “Cibo Americano 2.0: Uniti per Nutrire il Pianeta”. Ambizione dello spazio espositivo statunitense è quella di ricostruire la storia dello sviluppo agricolo della nazione dagli inizi sino ai giorni nostri, portando all’attenzione gli aspetti che l’hanno resa vincente, ovvero investimenti nella scienza e imprenditorialità, ma anche quella di mostrare il ruolo dell’America nel futuro della produzione di cibo a livello mondiale. Entro il 2050, infatti, si calcola che la popolazione del pianeta raggiungerà i 9 miliardi di abitanti. L’architetto ha inteso esaltare il ruolo primario svolto dalla tradizionale farm americana, ed ecco allora che i visitatori troveranno un’area agricola sviluppata in verticale da cui sarà possibile ricavare un raccolto tutti i giorni. Numerosi gli altri elementi di sicuro impatto visivo: dall’uso di tecnologie con meccanismi di funzionamento a vista, alla passerella in legno proveniente dal lungomare di Coney Island, a video-installazioni, aree espositive interattive, terrazza panoramica, spazi per VIP e per vendita al dettaglio.
I biglietti per l’Expo sono già in vendita, e si prevede l’afflusso di milioni di visitatori in Italia. Roma e Milano condividono una serie di agevolazioni per chi desideri prender parte all’evento. Non esitate a contattare Vivi Rome Bed & Breakfast durante la vostra permanenza nella Capitale per maggiori informazioni!